Ass. Culturale Villa Pallavicini: nuovi modi di abitare la città

  • Villa Pallavicini Associazione Culturale

    Associazione

    Milano

Redazione

L'associazione culturale no profit Villa Pallavicini, in via Padova a Milano, si costituisce nel 1996 come un laboratorio urbano nel quale sperimentare nuove forme di convivenza e integrazione tra abitanti vecchi e nuovi del quartiere. In breve tempo l'associazione diventa sede di dibattiti, eventi culturali e corsi gratuiti di italiano per stranieri.

In quest'area della periferia milanese tra le più esposte all'attenzione mediatica a motivo della forte presenza di immigrati il cartello "Affittasi" sulla porta di una bella villa affacciata sul canale Martesana è un'occasione unica per alcuni residenti che desiderano offrire al quartiere uno spazio aperto e familiare dove poter stare assieme. Ottenuto in affitto l'edificio di proprietà di un privato e ascoltati gli abitanti del quartiere che incominciano immediatamente a suggerire una serie vastissima di attività, i soci fondatori danno forma a quello che oggi costituisce un punto di incontro, conoscenza e riconoscimento tra abitanti vecchi e nuovi. Accanto a serate danzanti e cabaret, momenti musicali e dibattiti, prende avvio, infatti, grazie ad una costante capacità di intercettare i bisogni delle persone, un primo esperimento di scuola gratuita di italiano per i sempre più numerosi stranieri che arrivano in via Padova.

L'iniziativa è subito un successo sia grazie alla disponibilità di moltissimi volontari provenienti anche fuori quartiere sia grazie al sostegno silenzioso da parte della popolazione autoctona che nella grande sala di Villa Pallavicini vede crescere e maturare una convivenza rispettosa, pacifica e positiva con chi è portatore di storie e culture differenti.

Oggi Villa Pallavicini è un vero e proprio laboratorio metropolitano di nuove forme di coabitazione. Luogo di rielaborazione di vissuti faticosi, come sono ad esempio quelli di cui i giovani immigrati soli sono portatori, in relazioni amicali e fiduciarie, dove l'alternanza delle attività, dei gusti, degli interessi e dei linguaggi racconta cosa è oggi la vita urbana, Villa Pallavicini è un osservatorio prezioso per anticipare bisogni e attese della città e dei suoi abitanti. Tutti possono aderire all'associazione. Il costo
annuale della tessera è di 7 euro. L'associazione riesce a fare fronte ai tanti costi derivanti dalle attività proposte grazie al tesseramento, alla partecipazione a progetti e a sovvenzioni.

www.villapallavicini.org

Video a cura di Fabio Abati, master in giornalismo, ALMED, Università Cattolica di Milano.

Multimedia

Allegati