Luxottica: identità d'impresa e welfare aziendale

  • Luxottica Group Spa

    Impresa

    Agordo (Belluno)

Redazione

Oggi leader mondiale nel settore occhiali di alta gamma, lusso e sport, Luxottica nasce ad Agordo, nel Bellunese, nel 1961, su iniziativa di Leonardo Del Vecchio, oggi presidente del gruppo, come piccolo laboratorio meccanico.
E’ possibile per una realtà aziendale dalla crescita esponenziale che conta oltre 7.000 dipendenti in Italia e dal posizionamento globale(65.000 collaboratori in circa 140 paesi) rimanere fedele ai suoi valori fondativi di centralità delle persone e del loro benessere? E come tenere vivo nei dipendenti - nonostante l’inevitabile passaggio dal rapporto diretto con il fondatore ad un più articolato management - quel legame con l’azienda che è a sua volta fattore importante del successo aziendale?
Luxottica ha scelto la strada del welfare aziendale, sperimentando un innovativo sistema di interventi.
L’occasione propizia è la crisi economica globale che costringe l’azienda a mettere per alcuni giorni in cassa integrazione i propri collaboratori. In Luxottica è chiaro come non sia pensabile ottenere un’elevata qualità di processo e di prodotto – oggi sempre più dipendente dall’impegno del singolo lavoratore - senza una sua corrispondente serenità di vita. Da qui l’idea di mettere a punto una nuova strategia di miglioramento del ciclo della qualità basata sul miglioramento della qualità di vita delle persone che lavorano in azienda. Concretamente ciò si è tradotto nella fornitura di un pacchetto di benefici non monetari che nel 2009 ha raggiunto il valore di 2,7 milioni di euro. Scopo dell’intervento: aumentare il potere di acquisto dei dipendenti attraverso la fornitura di beni e servizi in grado di impattare concretamente sulla loro esistenza. Prendono avvio la sperimentazione del carrello della spesa, il rimborso dei libri di testo scolastici per i figli dei dipendenti, infine l’assistenza sanitaria integrativa.
Accanto all’innovatività della proposta in sé, occorre sottolineare lo straordinario risultato in termini di condivisione e gestione congiunta dell’intero impianto con tutte le forze sindacali. In un’epoca di forti spinte conflittuali, si è qui riusciti a trovare una convergenza stabile e a strutturare un vero e proprio sistema di governance capace di intercettare i bisogni reali dei lavoratori e tradurli in proposte concrete ed efficaci.
Luxottica, grazie alle sue dimensioni, è oggi, molto più di altri soggetti sociali, nella posizione di poter fare innovazione. La scommessa consiste in una futura disseminazione di questo significativo bagaglio conoscitivo ed esperienziale. E’ difficile tuttavia credere che ciò possa avvenire senza un ruolo attivo delle istituzioni.

Per ulteriori informazioni
www.luxottica.com
Video a cura di Fabio Abati.

Allegati