Bcc Mediocrati: politiche sociali generative

  • BCC Mediocrati

    Impresa

    Rende (Cosenza)

Redazione

Da quanti anni, nel Belpaese, si discute di politiche di sviluppo locale? Ci si accalora sui metodi, i soggetti promotori, le dinamiche? Analisi e discussioni che spesso hanno prodotto un autentico “consumo” di risorse impiegate in imprese che per lo più non hanno “reso” né in termini economici né sotto il profilo sociale. Carrozzoni, li si è definiti, che hanno attraversato soprattutto il Mezzogiorno, contribuendo a gonfiare la cosiddetta «Questione meridionale». E persuadendo molti osservatori che le politiche sociali efficaci e generative sono quelle che nascono nelle comunità, per opera degli attori territoriali e grazie a una missione definita. L'esperienza della Bcc Mediocrati, in provincia di Cosenza, appunto. Un'esperienza che ha saputo sviluppare una generatività significativa e soprattutto l'ha fatta evolvere in relazione alle esigenze di un territorio difficile, le dinamiche socio-economiche del quale non sono certo di immediata o facile comprensione. In particolare la Bcc Mediocrati ha messo a punto – in collegamento e sintonia con il sistema delle casse di credito cooperativo – alcune iniziative volte ad affrontare una questione strategica, e cioè l'occupazione giovanile. In un territorio in cui scarseggiano le occasioni d'impiego, ha realizzato alcuni programmi come “Voglio restare” e “Il seminatore”, che mirano, attraverso finanziamenti ad hoc e il micro-credito, a facilitare l'auto-imprenditorialità e quindi a consentire ai giovani di non prendere la strada dell'emigrazione, così frequentemente conosciuta dai loro antenati e che negli ultimi anni ha ripreso a essere percorsa. Al fianco di queste iniziative (che hanno una dimensione economica e una relazionale molto significativa, coinvolgendo altri soggetti territoriali), la banca ha contemporaneamente strutturato un'azione mirata per ampliare il gruppo soci coinvolgendo ragazzi e giovani del territorio in una associazione.

www.mediocrati.it

Video a cura di Gianluca Atzeni

Multimedia

Allegati