Centro sperimentazione autosviluppo: il tempo dell’attesa che diventa relazione

  • Centro Sperimentazione Autosviluppo Associazione

    Associazione

    Iglesias (Carbonia-Iglesias)

Redazione

Quanto tempo ci vuole per il cambiamento? Il tempo dell'attesa è anche il tempo del mutamento, un tempo preparatorio ," sacro", dove il singolo entra in rapporto con l'altro e da filo diventa rete fino ad essere tessuto. Solo allora il tempo dell'attesa diviene presente e nella sua pienezza tempo della costruzione e del cambiamento. La storia del Centro Sperimentazione di Autosviluppo racchiude in sé molteplici storie che in ogni soggetto partecipante ha un narratore: dalle donne sarde, da chi è emigrato, da chi non si è mai allontanato, da chi è di luoghi diversi ma qui, in Sardegna, si è sentito a casa. Una storia che prende vita molto prima del 1999, anno di nascita dell’associazione, grazie a un gruppetto di tre donne, Teresa, Ausilia e Paola, che affonda le sue radici nel territorio del Sulcis iglesiente e nella cultura pacifista e attiva di Aldo Capitini e di Don Milani. Come rendere un territorio autonomo da un’economia di sfruttamento delle risorse minerarie? L’interrogativo ha trovato soluzione nel Genius Loci riscoperto e valorizzato. L’agricoltura biologica, insieme all’artigianato e alle bellezze naturali, sono stati il movente per ricercare con consapevolezza nuovi stili di vita eco e auto sostenibili, partendo dalla fiducia nella potenzialità degli uomini e donne del territorio e riscoprendo un’economia del dono, di uno scambio fra pari di competenze diverse. Da questi assunti il Centro è diventato fulcro trainante di questa zona, accogliendo differenti realtà che si snodano lungo 4 assi cardinali: artigianato, agricoltura, bioedilizia e turismo responsabile. Realtà che si incontrano settimanalmente e tutte insieme una volta l’anno nell’evento “Dalle terra e dalle mani” per confrontarsi e tracciare nuove direzioni e nuove mete da raggiungere. Le relazioni che si instaurano e la reciprocità di queste, insieme all’obiettivo comune di rispondere alla crisi attraverso delle possibilità concrete sul territorio oltre una dinamica di sfruttamento, sono alla base delle proposte del Centro. Progetto anima è Domus Amigas: una rete di ospitalità diffusa che coinvolge numerose famiglie del Sud-Ovest della Sardegna e che mette in contatto l’ospite e l’ospitante in uno spazio privilegiato, quello domestico. In una dimensione d’accoglienza accade il mutamento da turisti a viaggiatori, per assaporare ancora la lentezza del tempo che scandisce i momenti della vita.

www.domusamigas.it

Video a cura di Gianluca Atzeni

Multimedia

Allegati