Agrumaria Corleone | La Sicilia nel prodotto

  • Agrumaria Corleone Spa

    Impresa

    Palermo

Redazione

Agrumaria Corleone è un’impresa storica siciliana. Fondata alla fine dell’Ottocento da Salvatore Corleone, pioniere nell’industria della trasformazione degli agrumi in Sicilia, ancora oggi l’azienda, giunta alla quarta generazione, esporta con successo in tutto il mondo un prodotto e una filosofia produttiva profondamente “Made in Italy”.

All’ingresso dell’azienda Corleone campeggiano grandi foto d’epoca. Carri trainati da cavalli consegnano al porto di Palermo grandi botti di castagno in cui sono conservati estratti preziosi, colorati e profumatissimi, destinati ai mercati al Nord Europa.

Da allora l’Agrumaria Corleone di strada ne ha fatta. Oggi l’impresa esporta in tutto il mondo oltre il 70% della sua produzione che contempla succhi di agrumi naturali e concentrati di oli essenziali destinati alla produzione di nettari, composti, bevande gassate, gelati, aromi ed essenze per l’industria dei profumi. Quella dell’Agrumaria è una crescita tipicamente “Made in Italy”. Lo sviluppo dell’azienda è stato sano, equilibrato, con i piedi sempre ben radicati alla terra, e ciò le ha permesso, nonostante le fatiche di fare impresa in Italia e ancor più in Sicilia, di durare nel tempo, aggiornandosi continuamente pur restando fondamentalmente se stessa.

Il segreto è forse da ricercarsi nella sapiente combinazione di opposti. Risolvendo in modo generativo i dilemmi che la modernizzazione ha posto all’impresa, l’Agrumaria ha saputo conciliare la famiglia con l’azienda, la custodia con l’innovazione, le relazioni umane con le competenze. Anzitutto la famiglia con l’impresa. E’ così che Chiara Corleone, quarta generazione e export sales manager, ci presenta l’azienda: “Questa è una famiglia-impresa”.

Si tratta – lo si capisce molto bene nel corso della nostra visita – di un’entità inscindibile, con tutti i rischi che ne possono conseguire ma anche con le opportunità che tale configurazione offre. L’impresa famigliare è probabilmente la forma più tipica nel panorama aziendale italiano. Anche nell’Agrumaria figli, nipoti e pronipoti continuano a mantenere un ruolo nell’impresa e nell’assetto proprietario. Tuttavia, il loro ingresso avviene sulla base di precisi criteri ed è regolato da patti familiari. La ricerca va verso una governance in grado di conciliare famiglia e management.

Intro 1

Il secondo, interessante connubio è tra custodia e innovazione. L’attenzione dell’impresa è diretta a salvaguardare la terra e i suoi frutti – la preziosa materia prima senza la quale l’azienda è destinata a morire – e al contempo a investire continuamente in ricerca scientifica, nell’aggiornamento di impianti e macchinari, nel miglioramento di processi produttivi garanti della sostenibilità ambientale. Lo snodo tra impresa e territorio è un prodotto in grado di esportare con i suoi profumi e i suoi colori la Sicilia nel mondo. La potenza delle essenze è quasi inebriante quando si varca il laboratorio nel quale si sviluppano prodotti ad elevata personalizzazione per una clientela sempre più esigente rispetto agli standard di salubrità e qualità. Quindi arrivano i colori: il giallo del limone, l’arancio del mandarino, il rosso dell’arancio che scintillano negli alambicchi. C’è la Sicilia dentro.

Per custodire questo valore che diventa distintività sui mercati, Agrumaria ha investito fortemente nella ricerca e nell’ammodernamento degli impianti, sviluppando apparecchiature sofisticate, personalizzate da costruttori italiani appositamente per la Corleone. Anche in questo modo si è superata la crisi.

Intro 3

Infine l’articolazione tra relazioni umane e risultati d’impresa. In Agrumaria vi sono dipendenti figli di ex dipendenti. Se buone relazioni e fiducia reciproca costituiscono due valori fondamentali dell’impresa – valori particolarmente significativi in un territorio tristemente famoso per la difficoltà di coltivare capitale sociale – ciò non va a scapito della qualità delle competenze. Il profilo dei dipendenti ed elevato e da parte sua l’impresa continua ad investire in formazione, nella convinzione che il successo dell’azienda dipenda anzitutto dalla qualità delle persone che ci lavorano. L’incrocio tra queste due variabili porta alla creazione di un ambiente di grande vitalità umana e professionale. La generatività dell’Agrumaria Corleone è certamente da intravedersi nella sua capacità di resistere nel tempo. In un contesto certamente poco favorevole all’imprenditività e alla cooperazione, la Corleone continua a restare fedele ad una vocazione familiare e produttiva che la spinge a ricercare e a stringere nuove alleanze di qualità per preservare la qualità dell’impresa e dei suoi prodotti.

Gli Approfondimenti